La riscoperta dell'opera di Secchi sugli spettri prismatici - Observatoire de Paris Access content directly
Other Publications Year : 2018

La riscoperta dell'opera di Secchi sugli spettri prismatici

Abstract

Sono passati 150 anni da quando padre Angelo Secchi, direttore dell'Osservatorio del Collegio Romano, pubblicò le sue due Memorie intitolate « Sugli spettri prismatici delle stelle fisse ». Si tratta di un'opera fondatrice dell'astrofisica moderna che merita di essere letta e studiata anche al giorno d'oggi e cercherò di spiegarvi perchè. Il mio punto di vista è molto personale e vorrei dividere con voi la mia scoperta di quest'opera. Si tratta di una scoperta recente, sicuramente perchè avevo un pregiudizio che lo studio di queste opere « storiche » fosse di interesse esclusivamente per gli storici della scienza. Un pregiudizio che, sospetto, sia condiviso da buona parte degli astrofisici professionisti. Al giorno d'oggi gli articoli scientifici hanno una bibliografia che copre, tipicamente, gli ultimi dieci o dodici anni, raramente si citano articoli più vecchi e quasi mai articoli del 19mo secolo. Con i mie collaboratori abbiamo inviato a Astronomy & Astrophysics un articolo su un campione di stelle ricche in carbonio. Tra le critiche fatte dal « referee » c'era che la nostra introduzione era troppo stringata e che avremmo dovuto parlare della storia della scoperta di queste stelle. Piccato da questa critica, decisi di risalire fino alla prima occorrenza in letteratura e molto rapidamente, grazie agli strumenti messi a disposizione dall Astrophyscs Data System (ADS), sono arrivato all'opera di Secchi. Grazie a ADS e alla biblioteca dell'Eidgenössische Technische Hochschule di Zurigo quest'opera è facilmente disponibile a tutti (http://www.erara.ch/doi/10.3931/e-rara-527), le due « Memorie » , estratte dagli atti della « Società Italiana dei XL » sono rilegate in un solo volume , insieme al « Catalogo delle stelle di cui si è determinato lo spettro luminoso all'Osservatorio del Collegio Romano », del 1967. Il tutto è scaricabile in un solo file pdf, facilmente visualizzabile.
Fichier principal
Vignette du fichier
Secchi1868_HAL.pdf (482.28 Ko) Télécharger le fichier
Origin : Files produced by the author(s)

Dates and versions

obspm-03328122 , version 1 (28-08-2021)

Identifiers

Cite

Piercarlo Bonifacio. La riscoperta dell'opera di Secchi sugli spettri prismatici. 2018, ⟨10.19272/201808802003⟩. ⟨obspm-03328122⟩
30 View
23 Download

Altmetric

Share

Gmail Facebook X LinkedIn More